Paysafecard Sisal

PaySafeCard forse non è uno dei metodi di pagamento e di prelievo più diffusi in Italia, ma non per questo esso è meno affidabile di altri. Infatti, un bookmaker come Sisal Matchpoint deve proporre quante più modalità possibili per permettere ai suoi utenti di usufruire dei propri servizi. Il mondo dei siti di scommesse è in continua evoluzione e dato il numero impressionante di eventi che sono in programma praticamente tutti i giorni unito al sempre maggiore numero di appassionati di scommesse, è compito dei bookmaker fornire metodi di pagamento sicuri e affidabili. Sisal PaySafeCard è sicuramente uno di questi.

Sisal paysafe

Consci dell’importanza assunta, i siti di scommesse sono sempre alla ricerca di nuove soluzioni per non deludere mai le aspettative e garantire sempre una massima esperienza di gioco ai propri clienti. Tra i vari bookmakers operativi in Italia uno di quelli più conosciuti è Sisal, anche grazie al fatto che opera in Italia da diverso tempo e dispone di una buona fetta di clienti affezionati. Di seguito andremo a parlare dei metodi di Pagamento Scommesse con PaySafeCard Sisal. Nello specifico andremo a vedere i due metodi di pagamento che sono quello di ricarica, necessario per ricaricare il proprio conto di gioco e piazzare le scommesse sul bookmaker, e quello di prelievo che invece si applica per ritirare il denaro vinto in seguito ad una scommessa.

Ricarica Paysafecard Sisal

  • Spese: Nessuna
  • Accredito: Immediato
  • Minimo/Massimo: 10€ / 100€

PaySafeCard ha una vita relativamente giovane, tuttavia, ha visto una crescita esponenziale nel suo utilizzo. Si tratta di una carta prepagata che può essere acquisita facilmente nei punti vendita Sisal. Questa, possiede al suo interno un pin di 16 cifre che deve essere utilizzato ogni qual volta si effettua un acquisto. Dato che questa carta viene venduta esclusivamente al suo utilizzatore, la sicurezza garantita è massima, dato che risulta praticamente impossibile essere a conoscenza del pin di 16 cifre presente al suo interno. La ricarica del conto Sisal è possibile anche attraverso questo strumento . Quello che sentiamo di ribadire è che la ricarica Sisal online con PaySafeCard è affidabile al 100% e protegge da qualsiasi tentativo di truffa. Andiamo a vedere più nello specifico come funziona questo processo di ricarica Sisal.

Paysafecard scommesse

Prima di tutto è necessario inserire le proprie credenziali sul bookmaker per effettuare il login, dopodiché dovremo recarci nella sezione personale dove è possibile effettuare le ricariche. Tra le varie proposte offerte andremo a selezionare quella tramite Paysafecard. Per fare questo è necessario utilizzare il conto gratuito My Paysafecard ed effettuare la registrazione. Ora, inseriti il nome utente e la password del nostro conto Paysafecard, potremo andare ad inserire il pin che ci consentirà di effettuare la ricarica. Fatto tutto questo, dovremo andare solamente a decidere la somma che si desidera caricare sul proprio conto di gioco.

L’importo minimo da poter ricaricare è pari a 10€, mentre il massimo giornaliero è di 100€. Sarà presente anche un limite settimanale di 999€. L’accredito sul proprio conto di gioco verrà effettuato non appena avremo concluso l’operazione e quindi saremo subito pronti a piazzare nuove scommesse. Ricordiamo inoltre che la ricarica Sisal PaySafeCard non presenta alcuna commissione o costo aggiuntivo. A prescindere dalla cifra che si vuole ricaricare, è necessario inviare anticipatamente un documento d’identità a Sisal.

Sisal PaySafeCard

Sebbene sia possibile il processo di ricarica, quello di prelievo non è disponibile come si può aspettare da una carta prepagata quale è PaySafeCard. Tuttavia, il bookmaker mette a disposizione altri strumenti, quali bonifico bancario Sisal con un minimo di 10€ e un massimo di 30000€ oppure Skrill con un di 10€ e un massimo di 10000€, per ritirare le vincite ottenute tramite scommesse piazzate con PaySafeCard.

Come abbiamo potuto notare, una ricarica PaySafeCard Sisal è sicura al 100%, dato le diverse misure messe a disposizione sia dal metodo di pagamento sia dal bookmaker. Sebbene il prelievo Sisal PaySafeCard non sia disponibile, il sito di scommesse ci mette a disposizione altri metodi per prelevare le nostre vincite.

Ricaricare il proprio conto Sisal con PaySafeCard è quindi un gioco da ragazzi oltre che essere un’operazione veramente sicura e veloce.

Ricordati di scommettere sempre responsabilmente.

Sisal PaySafeCard – FAQ

È possibile utilizzare PaySafeCard per un pagamento Sisal?

PaySafeCard Sisal si può utilizzare per effettuare una ricarica, ovvero un deposito, sul proprio conto di gioco. Non è invece possibile effettuare un prelievo tramite Sisal PaySafeCard.

Qual è la ricarica Sisal PaySafeCard minima e massima effettuabile?

La ricarica Sisal PaySafeCard minima è 10€ mentre quella massima è 100€.

Quali sono i tempi di accredito per una ricarica Sisal PaySafeCard? Ci sono dei costi aggiuntivi?

Una ricarica Sisal PaySafeCard ha tempi di accredito immediati e non prevede costi aggiuntivi.

Quote vincente Serie A Quote vincente Serie A